Sette sono i secondi che bastano per fare una buona o una cattiva impressione. E le prime dodici parole sono quelle che catturano l’attenzione del proprio interlocutore. Sembra una formula matematica ma si tratta solo di “business etiquette”, il galateo degli affari. Addirittura, pare che il 93% degli interlocutori d’affari sia influenzato da espressioni non verbali, almeno al primo impatto. Ecco quindi, l’importanza di vestirsi adeguatamente, per gli uomini con scarpe e cintura coordinate, cravatte di seta, completi di colori classici come il blu, il nero e il grigio, ed evitare assolutamente gioielli che non siano un orologio (classico) e la fede nuziale; per le donne saranno perfetti tacchi di media altezza, tailleur con gonna e al massimo un anello per mano e un orecchino per lobo. Inoltre, prendere tempo per sorridere, entrare in contatto con gli occhi, chiamare le persone per nome, significa essere ben educati trattando i propri interlocutori con rispetto e cortesia.

I commenti sono chiusi.