Assemblea ANCEP e conferenza “La cerimonia laica del cibo condiviso”

Venerdì 8 maggio si è svolta, presso la sede romana della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, l’annuale Assemblea Ancep. Alla presenza di un folto pubblico di soci il Presidente dell’Associazione Leonardo Gambo ha fra l’altro illustrato, dopo l’approvazione del bilancio consuntivo 2014 e preventivo 2015, le attività svolte nel 2014 e nei primi mesi del 2015, sottolineando in particolare il buon esito di alcune iniziative quali la realizzazione del primo corso collettivo di cerimoniale di base a Trani, tenuto a marzo di quest’ anno, e l’incontro con gli addetti al Cerimoniale della Commissione Europea e del Parlamento europeo a Bruxelles, nel mese di febbraio.

Ricco e interessante anche il programma di attività 2015: oltre alla riedizione dei corsi Ancep, che si si sono svolti in questa prima parte dell’anno e che si svolgeranno a Bologna da settembre in poi, e alla programmazione di un nuovo corso collettivo di cerimoniale avanzato a Trani, è in calendario la partecipazione al convegno di Bolzano del 24 settembre 2015 dal titolo “L’esperienza altoatesina tra la tradizione italiana e quella austriaca”, e all’edizione 2015 di COM Lab, manifestazione che si svolgerà dal 22 al 24 ottobre prossimi a Saint Vincent per iniziativa dell’Associazione Comunicazione Pubblica.

Durante i lavori dell’Assemblea ci si è poi anche soffermati sulle nuove prospettive offerte ai cerimonialisti dall’iscrizione di Ancep nell’elenco tenuto dal MISE (Ministero per lo Sviluppo Economico) delle Associazioni professionali non riconosciute in Ordini e Collegi, in particolare per quanto riguarda la possibilità di attestare la professionalità. “Si apre un percorso – è stato detto durante i lavori dalla past President Alboresi – particolarmente significativo per i cerimonialisti, che per la prima volta potranno attestare le proprie competenze e professionalità in un contesto, come quello italiano, dove ancora non esistono scuole o corsi di studio ufficialmente riconosciuti in questo settore.”

L’incontro è poi proseguito con l’interessante conferenza del Consigliere Parlamentare Marco Cosentino, che si è soffermato sul tema “La cerimonia laica del cibo condiviso”. Nel corso del suo intervento Marco Cosentino ha fra l’altro evidenziato come molte delle regole e consuetudini tutt’ora in vigore abbiano origini storiche, legate ad esigenze oggettive di particolari epoche. Proprio per questa ragione in certi casi possono richiedere una riflessione, valutando se sia o meno il caso di conservarle, o non sia piuttosto più opportuno aggiornarle.
I lavori si sono conclusi nel pomeriggio con una visita storico culturale e professionale a Palazzo Chigi, tenuta dallo staff del Cerimoniale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

GIUSEPPE DAMIANO IANNIZZOTTO

SEGRETARIO GENERALE DI ANCEP - Associazione Nazionale Cerimonialisti Enti Pubblici

I commenti sono chiusi.